Continua la sfida dei nostri agguerriti lettori
LA 3° CLASSICO ALLA FINALISSIMA DELLA GARA DI LETTURA A RIMINI

Come tutte le cose belle è iniziata per gioco….

Il 7 aprile 2017, presso i giardini dello stabilimento  dell’Olio Carli, si è conclusa   la gara di lettura, organizzata dalla libreria Mondadori, che ha visto il bel risultato dei ragazzi della 3° classico, che si sono aggiudicati la vittoria battendo la 2° agraria dell’Istituto Ruffini.
Alla manifestazione hanno partecipato svariate scuole imperiesi. Ogni classe doveva leggere 10 libri (ad es. Orgoglio e pregiudizio; Bar sport; Una pantera in cantina) e poi  sfidarsi in una serie di domande e risposte sul contenuto delle opere lette, gareggiando sulla falsariga della ben nota trasmissione televisiva “Per un pugno di libri“.
La classe 3° classico, dopo aver vinto la gara di lettura imperiese,  ha accettato la sfida finale:
andare a Rimini in occasione della Fiera del libro per ragazzi che si terrà a metà giugno e mettersi nuovamente in gioco con una ‘finalissima”, questa volta interregionale.
L’insegnante di italiano, Alessandra Garibaldi, ha commentato in modo molto positivo l’iniziativa:
“I ragazzi della terza classico hanno dimostrato un grande entusiasmo per tutta la durata della manifestazione e soprattutto una encomiabile capacità di lettura analitica dei testi proposti.
Quando la libraia Nadia ha pensato di far continuare questa esperienza a Rimini, hanno dato immediatamente la loro adesione. Tutto ciò non è altro che la riprova che i nostri ragazzi sono sempre pronti a mettersi in gioco e a accettare sfide e stimoli, che purtroppo la nostra realtà cittadina difficilmente offre”.
 

ROBOETICA implicazioni Bioetiche della ROBOTICA
Confererenza Nazionale di Bioetica

LOCANDINA CONFERENZA NAZIONALE DI BIOETICA
CONVEGNO NAZIONALE DI BIOETICA PER LA SCUOLA
UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA
AULA MAGNA VIA BALBI,5
21-22 APRILE 2017
LICEO SCIENTIFICO CLASSICO “G.P. VIEUSSEUX”
CLASSI IVA CLASSICO E IV A SCIENTIFICO
DOCENTE PROF.SSA DE MEO RAFFAELLA

Il lavoro progettuale svolto mira a collocare la riflessione bioetica nella realtà scolastica dei ragazzi.
Verranno affrontati gli ambiti della Bioetica, l’importanza della Bioetica e soprattutto della ROBOETICA, oggetto del convegno nella realtà tecnologica in cui noi viviamo.
L’uomo è sempre più vicino ad umanoidi che condividono esperienze domestiche, pratiche chirurgiche situazioni estreme come conflitti e disastri naturali. L’uomo ha costruito ROBOT sempre più sofisticati che riflettono la nostra realtà umana sia dal punto di vista cognitivo che emotivo.
I principi etici si riflettono sulle macchine?
La discussione avverrà tra studenti e Docenti universitari di fama europea ed internazionale tra cui il Prof. Lorenzo D’AVACK, Università di Roma tre Presidente CNB, Prof.ssa Luisella Battaglia, Università di Genova, Gian Marco Verruggio dirigente CNR Genova in collaborazione con IIT di Genova e CNR.

Partecipano illustri esponenti del CNB Comitato Nazionale di BIOETICA, quali: Salvatore Amato Università di Catania, Enzo Baldini Università di Torino, Marianna Gensabella Università di Messina, Monica Toraldo di Francia Università di Firenze.

IL Liceo Vieusseux ha collaborato con l’ IIT Istituto italiano di Tecnologia di Genova e con il MIT di Boston, Dott Ridi esperto di Robotica.
Gli alunni relatori sono: Perlo Ettore, Minasso Chiara,
Dematheis Giulia, Mattioli Edoardo, Codebò Marzia,Gattai Elena.
Le classi partecipanti sono la IV A Classico e la IV A Scientifico, guidati e diretti dalla Profssa De Meo Raffaella ideatore del Progetto del Liceo Vieusseux.
La riflessione BIOETICA permette di sviluppare nei giovani una coscienza critica sui temi del futuro quali l’innovazione tecnologica, la robotica, l’intelligenza artificiale.
Convegno Nazionale di BIOETICA
LA ROBOETICA
IMPLICAZIONI BIOETICHE DELLA ROBOTICA
Aula Magna dell’Università di Genova, via Balbi 5
21-22 APRILE 2017

Lettura teatrale itinerante de "Le Rane" di Aristofane
Quando le Rane gracidano al Parasio

Domenica 9 aprile 2017 alcuni studenti, guidati dalla professoressa Milla Berio, si sono esibiti, per le strade del Parasio,  in una lettura teatrale itinerante de “Le Rane” di Aristofane. Si è trattato di una rivisitazione del  testo del V sec a.C. ancora attualissimo per i suoi evidenti riferimenti a tematiche ancora oggi molto sentite.

L’originale di Aristofane è stato sfrondato ed adeguato alle  nostre esigenze didattiche, la parte finale è stata “stravolta” per ricavarne un trionfo della Poesia tutta, non solo quella di Euripide, che ha trovato la sua acme nel “Notturno” di Alcmane, del quale è stata data una coinvolgente lettura metrica.

Il progetto, a cui hanno partecipato alunni della sezione classica e dello scientifico, è stato valorizzato dal prezioso contributo dei Flautonauti che hanno introdotto le scene nelle tre location con esecuzioni trascinanti e gradevolissime.

articolo sul secolo ix

Corsi di aggiornamento
ECOLOGIA DEI CORSI D’ACQUA

Si è concluso il 5 aprile 2017 il corso di aggiornamento “Ecologia dei corsi d’acqua”, nato dalla collaborazione tra l’ITIS G. Galilei e  il Liceo Vieusseux di Imperia , nelle persone dei professori Giuseppe Roncallo  e Graziella Battistin.

Il corso si è articolato in sei incontri pomeridiani che hanno visto impegnati quasi una trentina di docenti di scienze di tutti gli ordini di scuola, provenienti da tutta la  provincia.

Dopo due incontri teorici sul tema proposto, che hanno previsto la collaborazione preziosa  di un collega esperto in macroinvertebrati dei fiumi ( Prof Alessandro Bloise), tutto il gruppo si è cimentato in osservazioni e raccolta dati lungo un tratto del torrente Prino, vicino a Molini di Prelà, e ha successivamente ampliato le osservazioni ed elaborato alcuni dati  in laboratorio.

Negli ultimi due incontri tutti i docenti si sono cimentati in attività didattiche confrontandosi sia su tematiche e nuclei fondanti disciplinari da proporre in verticale, dalla scuola primaria alle superiori di secondo grado, sia su concetti da sviluppare nell’ambito di uno stesso livello di scuola.

Il corso si è concluso nella soddisfazione di tutti con una piacevolissima serata in pizzeria!

I molti riferimenti contenutistici offerti ai corsisti sono consultabili sul sito www.polotecnologicoimperiese.gov.it, nell’area docenti in basso a destra nel link ai documenti del corso “Ecologia dei corsi d’acqua”.
G. Battistin

interventi di recupero destinati ad alunni con insufficienze

Come da Comunicazione del 2 febbraio 2017 in questa sezione gli alunni con insufficienze troveranno
informazioni su Interventi di recupero pomeridiani, organizzati dai dipartimenti disciplinari ( frequenza obbligatoria).

Prospetto corsi di recupero LETTERE (aggiornamento)

Recupero insufficienze filosofia e storia

ORARIO-RECUPERO-MATEMATICA-FISICA

sportello scienze

Calendario recuperi inglese – orario pomeridiano

SABATO 18 Marzo 2017
Gara del 18 marzo
Classifiche defnitive (6/4/2017)

Sono disponibili i risultati definitivi della gara, confermati dal centro PRISTEM:

Chi va a Milano sabato sabato 13 Maggio 2017

  • C1 (I e II media) 7% di 91 Primi 6 classificati
    N. COGNOME NOME CATEGORIA SCUOLA DI PROVENIENZA COMUNE
    1 BOUZAIDA IVAN C1 Scuola Secondaria ‘U.Novaro’ DIANO MARINA
    2 CAPACCI ALESSANDRO C1 Istituto mater Misericordiae SAN REMO
    3 ROSSETTO SILVIA C1 Val Nervia CAMPOROSSO
    4 PETUNIA RACHELE C1 MARIO NOVARO IMPERIA
    5 MILESI GABRIELE C1 U. Novaro DIANO MARINA
    6 ORSINO DEBORA C1 A.Nobel SAN REMO

     

  • C2 (III media I superiore) 7% di 40 Primi 3 classificati
    N. COGNOME NOME CATEGORIA SCUOLA DI PROVENIENZA COMUNE
    1 ZAPPAROLI DIEGO C2 Liceo ‘G.P. Vieusseux’ IMPERIA
    2 PALETTA FEDERICO C2 Liceo ‘G.P. Vieusseux’ IMPERIA
    3 PERSICO GIACOMO C2 A.Nobel SAN REMO

     

  • L1 (II III IV superiore) 10% di 30 Primi 3 classificati
    Classifica gara 2017
    N. COGNOME NOME CATEGORIA SCUOLA DI PROVENIENZA COMUNE
    1 SOPRANO MARCO L1 Galileo Galilei IMPERIA
    2 PRIORI MARCO L1 Galileo Galilei IMPERIA
    3 NOVARO AMERIGO L1 Liceo ‘G.P. Vieusseux’ IMPERIA

     

  • L2 (V superiore) 10% di 6 0 classificati

PARTECIPANTI effettivi sabato 18 marzo 2017

  • C1 (I e II media) 91 su 100 (91,00%)
  • C2 (III media I superiore) 40 su 60 (73,33%)
  • L1 (II III IV superiore) 30 su 40 (75,00%)
  • L2 (V superiore) 6 su 9 (66,67%)

Partecipazione Totale 171 su 209 (81,82%)

Classifiche DEFINITIVE SEMIFINALI GIOCHI MATEMATICI PRISTEM 18 MARZO 2017 sede IMPERIA

Come vedere on line i Risultati SEDE iMPERIA

Anche quest’anno il Vieusseux organizza per il terzo anno consecutivo la semifinale provinciale Campionati Internazionali di Giochi Matematici 2017 PRISTEM BOCCONI

Concretamente, i “Campionati internazionali di Giochi matematici” sono una gara articolata in tre fasi: le semifinali (che si terranno nelle diverse sedi il 18 marzo 2017), la finale nazionale (che si svolgerà a Milano, in “Bocconi”, il 13 maggio 2017) e la finalissima internazionale, prevista a Parigi a fine agosto 2017.

PARTECIPANTI sabato 18 marzo 2017

      • C1 (I e II media) 100
      • C2 (III media I superiore) 60
      • L1 (II III IV superiore) 40
      • L2 (V superiore) 9

 

Nella precedente edizione gli iscritti erano 167 dunque abbiamo un incremento pari a +25,15%

Progetto EFSET MIUR
Rilevazione 2017 LICEO G.P. VIEUSSEUX – Liceo Scientifico

Il liceo partecipa Lunedì 10 aprile 2017 e Martedì 11 aprile 2017 all’Indagine sul livello di competenza della lingua inglese degli i studenti del 3° anno
Per effettuare questa indagine le scuole dovranno somministrare agli studenti l’EFSET
(Education First Standard English Test), un test online standardizzato di inglese creato da EF,
che adegua in tempo reale il livello di difficoltà del contenuto della prova in base alle risposte
corrette e/o errate fornite dall’esaminando.
La durata del test è di 50 minuti (25 minuti Grammatica e Comprensione Scritta + 25 minuti
Comprensione Orale).

N.B. Ognuno deve essere munito di
Cuffia o auricolare

Vai al test
si danno i propri dati
e come codice mettere

it-Liguria-150671391

ISTRUZIONI-Certificazione EFSET MIUR

Organizzazione

  • Lunedì 10 aprile 2017
    • PLESSO
      1. 07:55-09:35 3ASA
      2. 09:35-11:25 3BSA
      3. 11:25-13:05 3BS (gruppo 2)
    • AULA INFORMATICA
      1. 07:55-09:35 3CS (gruppo 1)
      2. 09:35-11:25 3CS (gruppo 2)
  • Martedì 11 aprile 2017
    • PLESSO
      1. 07:55-09:35 3BS (gruppo 1)
      2. 09:35-11:25 3AS (gruppo 1)
      3. 11:25-13:05 3AS (gruppo 2)
    • AULA INFORMATICA
      1. 07:55-09:35 3AC (gruppo 1)
      2. 09:35-11:25 3AC (gruppo 2)

Guarda un veloce video tutorial per capire come il test EFSET funzioni.

Il Liceo Vieusseux in trasferta
VIAGGI DI ISTRUZIONE 2017

Anche quest’anno, dal 20 al 25 marzo,  si è svolta la consueta settimana dedicata ai Viaggi di Istruzione in Italia e all’estero. Si tratta di un’occasione di crescita culturale, ma anche di un momento particolarmente significativo sul piano della socializzazione.

Ecco dunque un reportage cultural-fotografico.

CLASSE 1C – ALBENGA

Per le classi del biennio non sono previsti viaggi di istruzione di più giorni, ma solo uscite didattiche da effettuarsi in giornata. La classe IC è andata a visitare i resti romani e medievali della città di Albenga,  accompagnata dalle professoresse Michela Ramella ed Elena Bernardini. Sono state effettuate soste presso il complesso termale romano rinvenuto presso la sponda destra del Centa, presso i reperti archeologici della chiesa di S. Clemente e presso il ponte romano a Pontelungo. Il tutto allietato dalla passeggiata naturalistica ed archeologica lungo la via Julia Augusta, antica strada consolare romana sul percorso della quale sono ancora visibili rovine della necropoli romana di Albingaunum.
Per finire periplo del centro storico della città, famoso per il battistero, la cattedrale e le sue torri medievali.

CLASSI TERZE – CAMPANIA

Per quest’anno è stata proposta  la CAMPANIA come meta unica per tutte le classi terze. La prof.ssa Rianna, sfruttando la sua approfondita conoscenza del territorio, ha elaborato un itinerario alla scoperta dei tesori più nascosti di questa zona, ma non per questo meno interessanti. La professoressa Paola C.Consiglio racconta l’esperienza:

Stavolta come meta didattica è stata scelta Caserta, ridente cittadina del sud e dei suoi paesi limitrofi. La prima parte della gita si è svolta a Pietravairano, sito archeologico di grande valore. Il sindaco, dott. Francesco Zanone e l’assessore dott. Raffaele Bassi ci hanno condotto preso un tempio- teatro di origine romana la cui storia ci è stata sapientemente spiegata dal dott. Caggiano.

L’architetto Di Punto ci ha poi illustrato la storia dei materiali di costruzione usati dai Romani e di come la calce viva avesse consentito a questa meravigliosa struttura di resistere ai segni del tempo e ai colpi di cannone, dal momento che Pietravairano è molto vicina a Montecassino, teatro di battaglia tra americani e tedeschi nel corso della seconda guerra mondiale. Questo tempio teatro, inizialmente ricoperto di fitta boscaglia,  tornò alla luce grazie a un incendio, che ne fece apparire qualche resto; il caso volle che nel 2001 un appassionato di volo, prof. Nicolino Lombardi, durante un’escursione notasse alcune strutture parzialmente interrate che disegnavano la caratteristica forma semicircolare di un teatro. Cominciarono così gli scavi, condotti prima dalla Soprintendenza di Napoli e Caserta nel 2002, poi in collaborazione con l’Università di Lecce e del Salento fino al 2014. L’attività di scavo ha quindi portato alla luce questa costruzione splendida,  che testimonia la potenzialità del territorio italiano,  dotato di un patrimonio archeologico di tutto rispetto, che purtroppo a causa della perenne crisi di liquidità del nostro Stato viene lasciato all’incuria. Per i nostri allievi è stato un momento formativo molto importante perché hanno potuto visitare luoghi di eventi storici appena studiati e toccare con mano la grandiosità dell’arte antica. Nei giorni seguenti abbiamo visitato la reggia di Caserta, i suoi bellissimi giardini, 

l’Anfiteatro di Santa Maria Capua Vetere e il parco di Rocca Monfina, dove abbiamo potuto avere dalla guida informazioni preziose su quel sito, primo al mondo per le orme di ominidi.

Sulla via del ritorno, ci siamo fermati a visitare l’Abbazia di Montecassino, ammirandone l’architettura, i fregi e le epigrafi.

Fotogallery della gita delle classi terze:

CLASSI QUARTA C -ASA-BSA – BARCELLONA

La meta di queste classi è stata la Barcellona modernista di Gaudì. Abbiamo visitato le più famose opere di questo visionario architetto, i quartieri medievali del Barrio Gotico, gli edifici Art Nouveau del centro e i grattacieli delle più note archistar sul Porto Olimpico.  I ragazzi hanno inoltre  potuto assaporare i colori e la vita stimolante di questa città, mediterranea e internazionale al tempo stesso, passeggiando su e giù per le famose “ramblas” e immergendosi nel frenetico e coloratissimo mercato della “Boqueria“.

CLASSI QUARTA A E QUARTA B – SIVIGLIA E CORDOBA

Meta stupenda, che provoca un curioso senso di straniamento: visitare l’Andalusia significa essere in Europa e sentirsi al tempo stesso in Oriente. Vestigia romane, barbariche, arabe, ebraiche, in un melting pot culturale che invita a riflettere sulla convivenza di civiltà diverse, e  che ha prodotto città monumentali, dall’urbanistica piacevolmente caotica, dove i centri storici modellati sulle forme delle medine arabe  convivono con le realizzazioni ultramoderne di noti archistar. Ottima cucina, atmosfera rilassata, accompagnata dalla musica melanconica del flamenco. Abbiamo visitato la Cattedrale di Siviglia, con la tomba monumentale che contiene 150 grammi dei resti mortali di Cristoforo Colombo, siamo saliti in cima al campanile della Giralda, ex minareto senza scalini, per permettere al muezzin di salire a dorso di mulo. Ci siamo immersi nel dedalo di stradine del Barrio Santa Cruz, antico ghetto ebraico; abbiamo visitato il Reale Alcazar e i suoi magnifici giardini, che profumano di zagare. Ci siamo poi goduti una panoramica di Siviglia dall’alto, salendo in cima al Metropol Parasol, che i Sivigliani chiamano simpaticamente “SETAS” (“Funghi”).

Abbiamo anche visitato Cordoba, la cui Moschea-Cattedrale dalla bellezza mozzafiato basta da sola a giustificare il viaggio; abbiamo passeggiato per le stradine colorate di questa città dai caratteristici vasi di geranei rossi appesi; ci siamo affacciati dal monumentale ponte romano sul Guadalquivir, rivolgendo un pensiero a Seneca, che qui è nato.

Fotogallery del viaggio a Siviglia e Cordoba:

CLASSI QUINTA ASA E BSA – PRAGA

Una classicissima: la città mitteleuropea esercita un grande fascino, non solo sugli studenti. L’atmosfera brumosa, il cielo freddo e plumbeo, che ben si armonizza con le statue nere del celeberrimo Ponte Carlo, le facciate monumentali settecentesche dei palazzi tinta pastello di via Nerudova, il Castello, con la cattedrale di San Vito, Palazzo Lobckowitz e il Vicolo d’oro, antico ghetto dalle caratteristiche casette minuscole e coloratissime;  le sinagoghe del ghetto ebraico (una delle quali dai muri interamente ricoperti con i nomi di tutti i deportati praghesi nei campi di sterminio), Piazza San Venceslao, la Piazza dell’Orologio, la chiesa dove è sepolto l’astronomo Tycho Brahe, e la Moldava, che scorre lenta. Su tutto aleggia l’atmosfera vagamente inquietante dei romanzi del suo cittadino più illustre: Franz Kafka.

Fotogallery della gita delle classi 5ASA e 5 BSA: 

ALTRE CLASSI QUINTE + TERZA E QUARTA CLASSICO – GRECIA

Altra, è il caso di dirlo, “classicissima”.  Alcuni sono partiti in aereo, altri in nave da Ancona, ma per tutti il tour ha compreso alcune delle più celebri località della Grecia continentale: Kalambaka e le Meteore, località magica, costellata di montagne scoscesissime, a guglia, che ospitano da secoli, nella loro pace monumentale, piccoli monasteri ortodossi. Scendendo poi lungo la Tessaglia, si passa dalle Termopili, dove un monumento ricorda il sacrificio di Leonida e dei suoi trecento valorosi spartani, e si arriva a Delfi, sede di uno dei più celebri oracoli dell’antichità. Qui, incastonato fra i monti, si trovava, secondo gli antichi,  “l’ombelico del mondo”. Siamo poi arrivati ad Atene e ci siamo immersi nelle stradine della Plaka, il caratteristico centro storico ai piedi dell’Acropoli. Abbiamo visitato il Partenone e i musei archeologici, per una full immersion nei tesori dell’antichità. Abbiamo poi visitato Micene, patria di Agamennone, ed Epidauro, dove si trova uno dei teatri greci più belli.

Fotogallery del viaggio in Grecia: