Archivi categoria: Attività

Tutti i successi dei nostri atleti
CONSUNTIVO ATTIVITA’ SPORTIVE 2016-2017

Nel corso del corrente anno scolastico i ragazzi hanno partecipato alle seguenti discipline con ottimi risultati.

-Corsa campestre. Finali nazionali a Gubbio con la squadra maschile che è arrivata a metà classifica.

-Gare di sci. La squadra maschile si è classificata prima alle gare regionali. La fase nazionale non si è poi disputata.

-Pallavolo maschile e femminile. La squadra maschile è arrivata fino alle fasi regionali,  classificandosi seconda.

-Calcio a cinque – I ragazzi sono arrivati secondi a livello provinciale.

-Calcio a undici. –I ragazzi sono arrivati terzi a livello provinciale.

Tennis . La  squadra femminile è passata alla fase nazionale che si terrà a settembre.

-Atletica. La squadra maschile è arrivata terza alle fasi provinciali.  La squadra femminile seconda alle fasi regionali.

-Nuoto – Fase regionale. Due atleti sono passati alle fasi nazionali.

  • squadra tennis maschile

 

interventi di recupero destinati ad alunni con insufficienze

Come da Comunicazione del 2 febbraio 2017 in questa sezione gli alunni con insufficienze troveranno
informazioni su Interventi di recupero pomeridiani, organizzati dai dipartimenti disciplinari ( frequenza obbligatoria).

Prospetto corsi di recupero LETTERE (aggiornamento)

Recupero insufficienze filosofia e storia

ORARIO-RECUPERO-MATEMATICA-FISICA

sportello scienze

Calendario recuperi inglese – orario pomeridiano

Il Liceo Vieusseux in trasferta
VIAGGI DI ISTRUZIONE 2017

Anche quest’anno, dal 20 al 25 marzo,  si è svolta la consueta settimana dedicata ai Viaggi di Istruzione in Italia e all’estero. Si tratta di un’occasione di crescita culturale, ma anche di un momento particolarmente significativo sul piano della socializzazione.

Ecco dunque un reportage cultural-fotografico.

CLASSE 1C – ALBENGA

Per le classi del biennio non sono previsti viaggi di istruzione di più giorni, ma solo uscite didattiche da effettuarsi in giornata. La classe IC è andata a visitare i resti romani e medievali della città di Albenga,  accompagnata dalle professoresse Michela Ramella ed Elena Bernardini. Sono state effettuate soste presso il complesso termale romano rinvenuto presso la sponda destra del Centa, presso i reperti archeologici della chiesa di S. Clemente e presso il ponte romano a Pontelungo. Il tutto allietato dalla passeggiata naturalistica ed archeologica lungo la via Julia Augusta, antica strada consolare romana sul percorso della quale sono ancora visibili rovine della necropoli romana di Albingaunum.
Per finire periplo del centro storico della città, famoso per il battistero, la cattedrale e le sue torri medievali.

CLASSI TERZE – CAMPANIA

Per quest’anno è stata proposta  la CAMPANIA come meta unica per tutte le classi terze. La prof.ssa Rianna, sfruttando la sua approfondita conoscenza del territorio, ha elaborato un itinerario alla scoperta dei tesori più nascosti di questa zona, ma non per questo meno interessanti. La professoressa Paola C.Consiglio racconta l’esperienza:

Stavolta come meta didattica è stata scelta Caserta, ridente cittadina del sud e dei suoi paesi limitrofi. La prima parte della gita si è svolta a Pietravairano, sito archeologico di grande valore. Il sindaco, dott. Francesco Zanone e l’assessore dott. Raffaele Bassi ci hanno condotto preso un tempio- teatro di origine romana la cui storia ci è stata sapientemente spiegata dal dott. Caggiano.

L’architetto Di Punto ci ha poi illustrato la storia dei materiali di costruzione usati dai Romani e di come la calce viva avesse consentito a questa meravigliosa struttura di resistere ai segni del tempo e ai colpi di cannone, dal momento che Pietravairano è molto vicina a Montecassino, teatro di battaglia tra americani e tedeschi nel corso della seconda guerra mondiale. Questo tempio teatro, inizialmente ricoperto di fitta boscaglia,  tornò alla luce grazie a un incendio, che ne fece apparire qualche resto; il caso volle che nel 2001 un appassionato di volo, prof. Nicolino Lombardi, durante un’escursione notasse alcune strutture parzialmente interrate che disegnavano la caratteristica forma semicircolare di un teatro. Cominciarono così gli scavi, condotti prima dalla Soprintendenza di Napoli e Caserta nel 2002, poi in collaborazione con l’Università di Lecce e del Salento fino al 2014. L’attività di scavo ha quindi portato alla luce questa costruzione splendida,  che testimonia la potenzialità del territorio italiano,  dotato di un patrimonio archeologico di tutto rispetto, che purtroppo a causa della perenne crisi di liquidità del nostro Stato viene lasciato all’incuria. Per i nostri allievi è stato un momento formativo molto importante perché hanno potuto visitare luoghi di eventi storici appena studiati e toccare con mano la grandiosità dell’arte antica. Nei giorni seguenti abbiamo visitato la reggia di Caserta, i suoi bellissimi giardini, 

l’Anfiteatro di Santa Maria Capua Vetere e il parco di Rocca Monfina, dove abbiamo potuto avere dalla guida informazioni preziose su quel sito, primo al mondo per le orme di ominidi.

Sulla via del ritorno, ci siamo fermati a visitare l’Abbazia di Montecassino, ammirandone l’architettura, i fregi e le epigrafi.

Fotogallery della gita delle classi terze:

CLASSI QUARTA C -ASA-BSA – BARCELLONA

La meta di queste classi è stata la Barcellona modernista di Gaudì. Abbiamo visitato le più famose opere di questo visionario architetto, i quartieri medievali del Barrio Gotico, gli edifici Art Nouveau del centro e i grattacieli delle più note archistar sul Porto Olimpico.  I ragazzi hanno inoltre  potuto assaporare i colori e la vita stimolante di questa città, mediterranea e internazionale al tempo stesso, passeggiando su e giù per le famose “ramblas” e immergendosi nel frenetico e coloratissimo mercato della “Boqueria“.

CLASSI QUARTA A E QUARTA B – SIVIGLIA E CORDOBA

Meta stupenda, che provoca un curioso senso di straniamento: visitare l’Andalusia significa essere in Europa e sentirsi al tempo stesso in Oriente. Vestigia romane, barbariche, arabe, ebraiche, in un melting pot culturale che invita a riflettere sulla convivenza di civiltà diverse, e  che ha prodotto città monumentali, dall’urbanistica piacevolmente caotica, dove i centri storici modellati sulle forme delle medine arabe  convivono con le realizzazioni ultramoderne di noti archistar. Ottima cucina, atmosfera rilassata, accompagnata dalla musica melanconica del flamenco. Abbiamo visitato la Cattedrale di Siviglia, con la tomba monumentale che contiene 150 grammi dei resti mortali di Cristoforo Colombo, siamo saliti in cima al campanile della Giralda, ex minareto senza scalini, per permettere al muezzin di salire a dorso di mulo. Ci siamo immersi nel dedalo di stradine del Barrio Santa Cruz, antico ghetto ebraico; abbiamo visitato il Reale Alcazar e i suoi magnifici giardini, che profumano di zagare. Ci siamo poi goduti una panoramica di Siviglia dall’alto, salendo in cima al Metropol Parasol, che i Sivigliani chiamano simpaticamente “SETAS” (“Funghi”).

Abbiamo anche visitato Cordoba, la cui Moschea-Cattedrale dalla bellezza mozzafiato basta da sola a giustificare il viaggio; abbiamo passeggiato per le stradine colorate di questa città dai caratteristici vasi di geranei rossi appesi; ci siamo affacciati dal monumentale ponte romano sul Guadalquivir, rivolgendo un pensiero a Seneca, che qui è nato.

Fotogallery del viaggio a Siviglia e Cordoba:

CLASSI QUINTA ASA E BSA – PRAGA

Una classicissima: la città mitteleuropea esercita un grande fascino, non solo sugli studenti. L’atmosfera brumosa, il cielo freddo e plumbeo, che ben si armonizza con le statue nere del celeberrimo Ponte Carlo, le facciate monumentali settecentesche dei palazzi tinta pastello di via Nerudova, il Castello, con la cattedrale di San Vito, Palazzo Lobckowitz e il Vicolo d’oro, antico ghetto dalle caratteristiche casette minuscole e coloratissime;  le sinagoghe del ghetto ebraico (una delle quali dai muri interamente ricoperti con i nomi di tutti i deportati praghesi nei campi di sterminio), Piazza San Venceslao, la Piazza dell’Orologio, la chiesa dove è sepolto l’astronomo Tycho Brahe, e la Moldava, che scorre lenta. Su tutto aleggia l’atmosfera vagamente inquietante dei romanzi del suo cittadino più illustre: Franz Kafka.

Fotogallery della gita delle classi 5ASA e 5 BSA: 

ALTRE CLASSI QUINTE + TERZA E QUARTA CLASSICO – GRECIA

Altra, è il caso di dirlo, “classicissima”.  Alcuni sono partiti in aereo, altri in nave da Ancona, ma per tutti il tour ha compreso alcune delle più celebri località della Grecia continentale: Kalambaka e le Meteore, località magica, costellata di montagne scoscesissime, a guglia, che ospitano da secoli, nella loro pace monumentale, piccoli monasteri ortodossi. Scendendo poi lungo la Tessaglia, si passa dalle Termopili, dove un monumento ricorda il sacrificio di Leonida e dei suoi trecento valorosi spartani, e si arriva a Delfi, sede di uno dei più celebri oracoli dell’antichità. Qui, incastonato fra i monti, si trovava, secondo gli antichi,  “l’ombelico del mondo”. Siamo poi arrivati ad Atene e ci siamo immersi nelle stradine della Plaka, il caratteristico centro storico ai piedi dell’Acropoli. Abbiamo visitato il Partenone e i musei archeologici, per una full immersion nei tesori dell’antichità. Abbiamo poi visitato Micene, patria di Agamennone, ed Epidauro, dove si trova uno dei teatri greci più belli.

Fotogallery del viaggio in Grecia:  

Gli alunni del classico hanno incontrato l'autore del celebre dizionario Greco - Italiano "GI"
“Incontro al classico” – A tu per tu con l’illustre grecista Franco Montanari

Mercoledì 29 marzo gli studenti dell’indirizzo classico del Liceo Vieusseux hanno avuto l’opportunità di incontrare, nell’Aula Magna dell’Istituto, Franco Montanari, grecista di fama internazionale e docente ordinario di Letteratura Greca presso l’Università degli Studi di Genova, che ha tenuto un’appassionante lezione sulla storia dei vocabolari della lingua greca e sul lavoro del suo team per la redazione del celeberrimo “GI”, strumento col quale si confrontano quotidianamente per tradurre dal greco antico gli studenti italiani e non solo, dal momento che ne sono state realizzate edizioni in diverse lingue straniere, a partire da quella inglese.

Il professor Montanari
Il notissimo dizionario Greco – Italiano

 

 

 
In occasione dell’evento, sono stati invitati anche gli studenti della sezione classica del liceo Cassini di Sanremo, che ha partecipato con le classi quarte.
Il professore è stato accolto con entusiasmo da docenti e ragazzi, i quali hanno concluso l’incontro aprendo il dibattito su alcuni nodi fondamentali dello studio delle discipline classiche, e sull’opportunità formativa che esse rappresentano per la preparazione di uno studente alla realtà del mondo contemporaneo.
L’intervento, organizzato dalla prof.ssa Elena Bernardini, si inserisce nell’ambito del progetto “Incontro al Classico”, che è stato ideato e proposto da un gruppo di docenti del corso di laurea magistrale in Scienze dell’Antichità dell’ateneo genovese e si propone di creare una sinergia tra scuola e università per una migliore conoscenza e per la valorizzazione degli studi sul mondo antico (clicca qui per leggere l’articolo relativo al primo incontro del ciclo).

 

Ecco una fotogallery dell’incontro.

Un weekend di scrittura en plein air negli scenari più suggestivi di Porto Maurizio
CORSO DI SCRITTURA CREATIVA CON E.SOTTILI

Il Liceo Classico, Scientifico e delle Scienze Applicate VIEUSSEUX di Imperia propone per la prima volta un corso di SCRITTURA CREATIVA EN PLEIN AIR sul PARASIO di Porto Maurizio, e tra le mura dell’antico CONVENTO DI SANTA CHIARA sabato e domenica 8-9 APRILE, per un totale di 14 ore valide per la FORMAZIONE DOCENTI. Il Liceo Vieusseux fornirà l’attestato.

MODULO ISCRIZIONE CORSO SCRITTURA

Il corso è rivolto a tutti i docenti, di ogni ordine e grado, ma anche a chi ama la scrittura, o a chi voglia conoscere meglio uno dei luoghi più suggestivi del Ponente: il PARASIO di Porto Maurizio.

Il laboratorio di scrittura sarà alternato alle uscite nel borgo, per catturare volti, luoghi e sensazioni.
Docente e guida lungo i percorsi della scrittura sarà ELEONORA SOTTILI, scrittrice e docente di scrittura creativa presso la SCUOLA HOLDEN di Torino.


MODULO ISCRIZIONE CORSO SCRITTURA
 

Sono previste anche due visite del PARASIO, grazie alla collaborazione dell’architetto CRISTINA TEALDI, docente di Teologia e Arte presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose
….e poi…
I partecipanti avranno l’opportunità di scrivere in un luogo mai aperto sino ad oggi a eventi di questo tipo: il MONASTERO DI SANTA CHIARA, fondato nel XIV sec., e abitato tuttora dalle monache Clarisse di clausura.

Scriveremo nella Sala della Lettura, che fu l’antico Oratorio della Confraternita Medievale di Santa Caterina d’Alessandria.
Grazie all’ospitalità delle suore avremo a nostra disposizione anche il Refettorio, per il pranzo.
Chi vorrà potrà usufruire delle antiche celle adibite a Foresteria, su offerta.
Costo del corso130 euro.

Il corso è pagabile con la CARTA DEL DOCENTE.

Per ogni altro tipo di pagamento, contattare la prof.ssa  EMANUELA ROTTA al numero 328-7896272

PROGRAMMA DETTAGLIATO:

SABATO 8 aprile
9.30- 10.30: Eleonora Sottili recupero della percezione e dell’immaginazione
10.30-11.30. visita del Parasio con l’architetto Cristina Tealdi : il Monastero di Santa Chiara, San Pietro e la cittadella Medievale
11.30 – 13 : Eleonora Sottili : zoomate e panoramiche
pausa pranzo 13-14.30
14.30- 18.00: Eleonora Sottili la descrizione dello spazio e del tempo: da Modiano a Paul Auster, da Tobias Wolff a Calvino
DOMENICA 9 aprile
9.00 – 10.30: Eleonora Sottili: Il personaggio: caratteristiche e storture. Il punto di vista
10.30 -11.30 visita del Parasio con l’architetto Cristina Tealdi: i palazzi successivi al XVII sec., il Duomo e la sua Piazza
11.30 – 13.00 : Eleonora Sottili: La voce del personaggio e il dialogo
pausa pranzo 13-14, nel Refettorio del Convento
14.00 – 16.00: Eleonora Sottili: Analisi e costruzione di una storia.

Classi aperte al Liceo Vieusseux
new_rosso Recupero 60 ore studenti

new_rosso

Corsi Prof. Sergio Saccone

Corso astrofisica prof.Quaglia

Disegno e Storia dell’Arte IVBS
Disegno e Storia dell’Arte IVBS Programma Corso e Orari

Linguaggio/i e storia della
pubblicità

si comunica che il corso di 8 ore, “Linguaggio/i e storia della
pubblicità
“, riservato ai ragazzi della IVBsa e IVC è stato attivato.
Le date previste sono le seguenti
9/02/17: I lezione, dalle 13.35 alle15.15
16/02/17: II lezione dalle 13.35 alle 14.25

torneo-di-pallacanestro-del-liceo-scientifico-vieusseux

come da circolare circolare 39 del 11 ottobre 2016

Si comunica che, relativamente alle attività pomeridiane finalizzate al recupero orario, nel caso in cui esse
siano proposte alle singole classi, il docente deve darne comunicazione direttamente agli alunni tramite
diario e registro elettronico (bacheca classe).
Nel caso in cui, invece, l’attività sia proposta a classi aperte (es. al Biennio o al Triennio o a tutti gli
studenti), il docente avrà cura di preparare comunicazione scritta con indicati il titolo, il calendario e il
numero di ore dell’attività, unitamente a un recapito per eventuale richiesta di informazioni e per le adesioni.

CORSO SCRATCH E MATEINFO
terminati 19-01-2017

CORSO GIORNALINO
terminato

  1. corso INTRODUZIONE AL FIRST CERTIFICATE (Classi QUARTE prof.ssa ROMANO)
    I S C R I Z I O N E
  2. corso INTRODUZIONE AL PET (Classi TERZE prof.ssa ROMANO)I S C R I Z I O N E
  3. CORSO DI PALLAVOLO (prof.ssa Tolomelli)
    I S C R I Z I O N E
  4. Corso giornalismo (tutti) (prof.ssa Consiglio)I S C R I Z I O N I  CHIUSE ORARI
  5. corso antropologia (prof. Losa)I S C R I Z I O N E
  6. corso logica (prof. Losa)I S C R I Z I O N E
  7. Metodologia della comunicazione della ricerca
    scientifica (classi quinte) (prof. Toribio)
    I S C R I Z I O N E
  8. Corso di Algebra Lineare (triennio) (prof. Quaglia)
    Calendario corso Algebra lineare.
  9. Corso di Astrofisica (triennio) (prof. Quaglia)I S C R I Z I O N E
  10. Progettiamo giornale della scuola (triennio) (Prof. Mosaico)I S C R I Z I O N E
  11. Matematica dal punto di vista informatico (biennio) (Prof. Mosaico)I S C R I Z I O N I  C H I U S E
  12. Corso programmazione SCRATCH (biennio) (Prof. Mosaico)I S C R I Z I O N I  C H I U S E
  13. Programmazione di simulazioni di fisica in Javascript (triennio) (Prof. Boselli)I S C R I Z I O N I  C H I U S E
  14. Programmazione di videogiochi didattici con Unity 3D
    (triennio) (prof. Boselli)
    I S C R I Z I O N I  C H I U S E
  15. Corso BAUDELAIRE (classi quinte + 2AS) (prof.ssa Rusponi)I S C R I Z I O N E in bidelleria
  16. Corso ESPOSIZIONE ORALE (tutte) (prof.ssa Rusponi)I S C R I Z I O N E in bidelleria
  17. BIOFISICA DEI SUPER EROI ( IV B, IV C , III A, III B, III
    C) (prof. Barca)
    I S C R I Z I O N E
  18. corso di postura e respirazione (prof. Vicari)I S C R I Z I O N E
  19. Il silenzio (triennio) (prof.ssa Battistin)I S C R I Z I O N E contattare la docente
  20. Mantenere la rotta (triennio) (prof.ssa Battistin)I S C R I Z I O N E contattare la docente
  21. Caccia la cicca (tutte) (prof.sse Battistin,Canali)I S C R I Z I O N E contattare le docenti

Originale iniziativa didattica per la 2 A Classico
A PRIMAVERA FIORISCONO LE “POESIE DORSALI”

Libri solitari cercano compagnia, si incontrano e per un breve attimo dialogano intensamente… Le poesie nascono nei modi più inaspettati e nei luoghi più insoliti: scaffali, scrivanie, zaini, bancarelle, giardini… Una foto sospende il tempo e  carpisce il momento… Voilà le poesie dorsali.

Circondarsi di bellezza.

Dice la prof.ssa  Nicoletta Sasso, insegnante di italiano della 2 A classico:

I ragazzi hanno lavorato con impegno, creatività e entusiasmo. L’obiettivo di questa attività è stato quello di far assumere loro un ruolo attivo sia per quel che riguarda la composizione di brevi (e insoliti) testi poetici – approfittandone per impadronirci del concetto di intertestualità – sia relativamente al ruolo dell’editore che cura la veste grafica della copertina in ogni particolare per renderla suggestiva e sollecitare il lettore. Era importante che capissero che un libro è un’operazione complessa che ha a che fare sia con il talento che con il marketing.
Direi che l’obiettivo è stato raggiunto !
I giovani “poeti dorsali”, nonché “grafici di copertina” sono i 27  alunni e alunne della classe 2A Classico.
Ecco una gallery di “poesie dorsali”:
Qui gli esperimenti di editing per la copertina del romanzo “Novecento”, di A Baricco.

Progetto "Slow Countries" e "Uliveto della Pace"
Anche al Liceo si studia l’agricoltura

Il 22 febbraio dalle 11 alle 13, in Aula Dulbecco, si è tenuto il secondo appuntamento del progetto SLOW COUNTRIES,  varato quest’anno, che ha visto la compartecipazione della Regione Liguria unitamente alla Coldiretti.

Gli incontri sono stati organizzati dai nostri docenti Canali, Toribio e Vignolo, con il coordinamento di Alberto Brizio,  del Settore Ispettorato Agrario Regionale e del Dott. Dario Ferrari, coordinatore del progetto per conto della Coldiretti.

Sono intervenuti il Dott. Riccardo Jannone – Dirigente Settore Politiche Agricole e Autorità di Gestione del Piano di Sviluppo Regionale per l’agricoltura – Dipartimento Agricoltura, Turismo, Formazione e Lavoro della Regione Liguria. e la Dott.ssa Ignazia Allegro  – Funzionaria dell’Ispettorato Agrario Regionale. – Dipartimento Agricoltura, Turismo, Formazione e Lavoro della Regione Liguria.

Il progetto ha lo scopo di far conoscere agli alunni del nostro Istituto una realtà potenzialmente interessante per un futuro sbocco lavorativo ed ha l’ambizione di spiegare ai nostri giovani le dinamiche relative alla concessione di fondi per agevolare l’inizio di attività imprenditoriali agricole nel nostro territorio e dare una panoramica delle nuove figure professionali che interessano il settore tecnico agrario.

Gli alunni coinvolti, delle classi 4C,  4ASA e 4BSA infatti, attraverso incontri orientati con specialisti del settore, vengono  formati sulle dinamiche per diventare imprenditori agricoli, o per curare il marketing pubblicitario,  o le pratiche di import export dei prodotti agroalimentari.

Nello specifico, durante l’incontro che si è svolto  a cura del dottor Jannone e dei suoi tecnici, i ragazzi hanno conosciuto il  PSR (Piano di Sviluppo Regionale),  che permette a coloro che presentano domanda (entrando così nelle graduatorie di interesse) di ricevere un finanziamento a fondo perduto per far nascere un’azienda agro-alimentare. Sono stati informati sui passi necessari per ottimizzare la richiesta di fondi per le proprie iniziative aziendali, considerando la varietà delle proposte che l’Ufficio del Territorio si vede recapitare annualmente.

L’intervento si è chiuso con domande da parte degli allievi, mirate a  a conoscere nello specifico quali siano i prodotti che stanno avendo uno sviluppo realmente sostenibile sul territorio e a che livello la Liguria si ponga tra le regioni che beneficiano dell’interessamento per queste pratiche.

E’ dunque un’iniziativa estremamente proficua, che sta incontrando il gradimento degli alunni coinvolti, perché ha l’obiettivo di ampliare il ventaglio di scelte lavorative con cui essi potranno confrontarsi alla fine del quinquennio scolastico.

Si tratta di realtà che, ad una prima impressione, sembrerebbero avulse dalla rodata e apprezzata progettualità dell’Istituto, ma che a ben guardare si inseriscono in un settore dalle prospettive sempre più presenti e promettenti sul territorio.

Rientra in questa filosofia anche il progetto “Uliveto della Pace”, realizzato dal Liceo Vieusseux in collaborazione con Libera, CIA, USSM, Lega Coop, Cespim, Gruppo ecologico Partigiani della Val Prino.

L’iniziativa fa parte del progetto ‘Laboratori di cittadinanza’, promosso dal Miur e patrocinato dalla Prefettura di Imperia e prevede la restituzione alla cittadinanza di un uliveto donato alla Provincia e bisognoso di interventi di recupero.

L’uliveto sarà trasformato in un vero e proprio laboratorio di competenze  tecniche e scientifiche, con l’impianto di 60 diverse cultivar di ulivo.

A marzo, presso il Liceo Vieusseux , inizieranno gli interventi di formazione tenuti da esperti forniti dai partner, finalizzati al potenziamento delle conoscenze e delle competenze dei nostri allievi,  in campo sia scientifico che artistico-letterario.