Archivi categoria: Iniziative

PROGETTO "DRAW NOT WAR" DELLA COOP LIGURIA
MENZIONE SPECIALE PER I RAGAZZI DEL VIEUSSEUX

Sabato 20 maggio 2017,  tre allievi della classe 2 B Scienze Applicate  (Lorenzo De Thomatis,  Emanuele Fossati, Dragos Buhnila) sono stati premiati con una menzione speciale per aver partecipato al progetto Draw not war  indetto da Coop Liguria.

Il progetto nasce da una bellissima idea del regista  Matteo Valenti, che ha deciso di far scrivere la sceneggiatura  di un cartone animato contro la guerra da studenti provenienti da zone del mondo interessate da conflitti.

Hanno partecipato a questo lavoro ragazzi dell’Irlanda del nord appartenenti  a scuole protestanti  e cattoliche, ragazzi di Sarajevo e ragazzi israeliani e palestinesi.

Nonostante l’evidente difficoltà operativa, il regista è riuscito a trovare un filo conduttore, producendo uno splendido lavoro che gli ha fornito lo spunto per bandire in Italia, unitamente agli organizzatori di Coop Liguria, il concorso  Draw not war, disegna non fare la guerra”, che è servito ai nostri ragazzi per ragionare sulle brutture prodotte da qualsiasi conflitto bellico.

In questa direzione, Dragos, Lorenzo e Emanuele della Seconda B Scienze Applicate del Vieusseux  hanno prodotto un video di un minuto che ha ottenuto una menzione speciale.

Dice la Prof.ssa Consiglio, che ha seguito i ragazzi nel progetto:

Ringrazio moltissimo i miei alunni per la partecipazione, l’interesse e l’attenzione che hanno dimostrato ancora una volta.

Qui potete vedere il video premiato.

Il video sarà in gara sul sito ufficiale della Coop . Se vi piace, potrete votarlo a partire dal 10 giugno.

 

Aula Magna Università di Genova
Roboetica,implicazioni morali della robotica



Eventi morali ed attività didattica,sono diventate una realtà tangibile al Liceo Vieusseux di Imperia,grazie al Progetto di Bioetica attivato dalla Profssa De Meo Raffaella, docente di Scienze del Liceo che da ben 10 anni si occupa della correlazione tra etica e scienza.
Gli alunni delle classi IV A Scientifico e IVA Classico, hanno partecipato in qualità di relatori al XIII Convegno Nazionale di Bioetica di Genova. Promotore del Convegno il CNB,Comitato Nazionale di Bioetica, sono coinvolti il CNR,IIT Istituto Italiano di Biotecnologie ,l’Università di Genova, Messina, Catania, Firenze ecc.
La classe IVA del Liceo Classico G.P.Vieusseux di Imperia insieme alla IV A Scientifico guidati dalla Profssa De Meo Raffaella hanno seguito durante l’anno scolastico un progetto sulla Roboetica in collaborazione con il Comitato Nazionale di Bioetica sotto l’egida della Presidenza del Consiglio dei Ministri dello Stato Italiano. Il convegno si è tenuto a Genova il 21-22 Aprile 2017,nell’aula Magna dell’Università di Genova, situata in via Balbi,5.
Gli alunni coinvolti sono stati: Dematheis Giulia,Minasso Chiara,Ettore Perlo, Gattai Elena, Codebò Marzia, Mattioli Edoardo.
Gli Alunni Perlo Ettore,Minasso Chiara hanno esposto al Convegno la relazione finale del Progetto attuato presso il Liceo Vieusseux .
l Docenti Universitari di fama internazionale hanno giudicato il loro lavoro: eccellente, innovativo, ricco di spunti per un approfondimento futuro. La loro espressione è stata giudicata: erudita, approfondita ed esposta in modo eccellente sia dal punto di vista scientifico che filosofico.
Questa esperienza mira a porre gli alunni del liceo Classico e Scientifico delle due classi interessate ad un livello di eccellenza sia nelle discipline scientifiche che umanistiche.
La Docente, Prof ssa De Meo Raffaella afferma: la BIOETICA permette di sviluppare nei giovani una riflessione critica sui risvolti morali delle applicazioni della scienza nella nostra realtà globale. Questo contribuisce alla formazione di un’intelligenza morale utile nella nostra realtà per sviluppare un pensiero autonomo.”

Continua la sfida dei nostri agguerriti lettori
LA 3° CLASSICO ALLA FINALISSIMA DELLA GARA DI LETTURA A RIMINI

Come tutte le cose belle è iniziata per gioco….

Il 7 aprile 2017, presso i giardini dello stabilimento  dell’Olio Carli, si è conclusa   la gara di lettura, organizzata dalla libreria Mondadori, che ha visto il bel risultato dei ragazzi della 3° classico, che si sono aggiudicati la vittoria battendo la 2° agraria dell’Istituto Ruffini.
Alla manifestazione hanno partecipato svariate scuole imperiesi. Ogni classe doveva leggere 10 libri (ad es. Orgoglio e pregiudizio; Bar sport; Una pantera in cantina) e poi  sfidarsi in una serie di domande e risposte sul contenuto delle opere lette, gareggiando sulla falsariga della ben nota trasmissione televisiva “Per un pugno di libri“.
La classe 3° classico, dopo aver vinto la gara di lettura imperiese,  ha accettato la sfida finale:
andare a Rimini in occasione della Fiera del libro per ragazzi che si terrà a metà giugno e mettersi nuovamente in gioco con una ‘finalissima”, questa volta interregionale.
L’insegnante di italiano, Alessandra Garibaldi, ha commentato in modo molto positivo l’iniziativa:
“I ragazzi della terza classico hanno dimostrato un grande entusiasmo per tutta la durata della manifestazione e soprattutto una encomiabile capacità di lettura analitica dei testi proposti.
Quando la libraia Nadia ha pensato di far continuare questa esperienza a Rimini, hanno dato immediatamente la loro adesione. Tutto ciò non è altro che la riprova che i nostri ragazzi sono sempre pronti a mettersi in gioco e a accettare sfide e stimoli, che purtroppo la nostra realtà cittadina difficilmente offre”.
 

ROBOETICA implicazioni Bioetiche della ROBOTICA
Confererenza Nazionale di Bioetica

LOCANDINA CONFERENZA NAZIONALE DI BIOETICA
CONVEGNO NAZIONALE DI BIOETICA PER LA SCUOLA
UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA
AULA MAGNA VIA BALBI,5
21-22 APRILE 2017
LICEO SCIENTIFICO CLASSICO “G.P. VIEUSSEUX”
CLASSI IVA CLASSICO E IV A SCIENTIFICO
DOCENTE PROF.SSA DE MEO RAFFAELLA

Il lavoro progettuale svolto mira a collocare la riflessione bioetica nella realtà scolastica dei ragazzi.
Verranno affrontati gli ambiti della Bioetica, l’importanza della Bioetica e soprattutto della ROBOETICA, oggetto del convegno nella realtà tecnologica in cui noi viviamo.
L’uomo è sempre più vicino ad umanoidi che condividono esperienze domestiche, pratiche chirurgiche situazioni estreme come conflitti e disastri naturali. L’uomo ha costruito ROBOT sempre più sofisticati che riflettono la nostra realtà umana sia dal punto di vista cognitivo che emotivo.
I principi etici si riflettono sulle macchine?
La discussione avverrà tra studenti e Docenti universitari di fama europea ed internazionale tra cui il Prof. Lorenzo D’AVACK, Università di Roma tre Presidente CNB, Prof.ssa Luisella Battaglia, Università di Genova, Gian Marco Verruggio dirigente CNR Genova in collaborazione con IIT di Genova e CNR.

Partecipano illustri esponenti del CNB Comitato Nazionale di BIOETICA, quali: Salvatore Amato Università di Catania, Enzo Baldini Università di Torino, Marianna Gensabella Università di Messina, Monica Toraldo di Francia Università di Firenze.

IL Liceo Vieusseux ha collaborato con l’ IIT Istituto italiano di Tecnologia di Genova e con il MIT di Boston, Dott Ridi esperto di Robotica.
Gli alunni relatori sono: Perlo Ettore, Minasso Chiara,
Dematheis Giulia, Mattioli Edoardo, Codebò Marzia,Gattai Elena.
Le classi partecipanti sono la IV A Classico e la IV A Scientifico, guidati e diretti dalla Profssa De Meo Raffaella ideatore del Progetto del Liceo Vieusseux.
La riflessione BIOETICA permette di sviluppare nei giovani una coscienza critica sui temi del futuro quali l’innovazione tecnologica, la robotica, l’intelligenza artificiale.
Convegno Nazionale di BIOETICA
LA ROBOETICA
IMPLICAZIONI BIOETICHE DELLA ROBOTICA
Aula Magna dell’Università di Genova, via Balbi 5
21-22 APRILE 2017

Lettura teatrale itinerante de "Le Rane" di Aristofane
Quando le Rane gracidano al Parasio

Domenica 9 aprile 2017 alcuni studenti, guidati dalla professoressa Milla Berio, si sono esibiti, per le strade del Parasio,  in una lettura teatrale itinerante de “Le Rane” di Aristofane. Si è trattato di una rivisitazione del  testo del V sec a.C. ancora attualissimo per i suoi evidenti riferimenti a tematiche ancora oggi molto sentite.

L’originale di Aristofane è stato sfrondato ed adeguato alle  nostre esigenze didattiche, la parte finale è stata “stravolta” per ricavarne un trionfo della Poesia tutta, non solo quella di Euripide, che ha trovato la sua acme nel “Notturno” di Alcmane, del quale è stata data una coinvolgente lettura metrica.

Il progetto, a cui hanno partecipato alunni della sezione classica e dello scientifico, è stato valorizzato dal prezioso contributo dei Flautonauti che hanno introdotto le scene nelle tre location con esecuzioni trascinanti e gradevolissime.

articolo sul secolo ix

Corsi di aggiornamento
ECOLOGIA DEI CORSI D’ACQUA

Si è concluso il 5 aprile 2017 il corso di aggiornamento “Ecologia dei corsi d’acqua”, nato dalla collaborazione tra l’ITIS G. Galilei e  il Liceo Vieusseux di Imperia , nelle persone dei professori Giuseppe Roncallo  e Graziella Battistin.

Il corso si è articolato in sei incontri pomeridiani che hanno visto impegnati quasi una trentina di docenti di scienze di tutti gli ordini di scuola, provenienti da tutta la  provincia.

Dopo due incontri teorici sul tema proposto, che hanno previsto la collaborazione preziosa  di un collega esperto in macroinvertebrati dei fiumi ( Prof Alessandro Bloise), tutto il gruppo si è cimentato in osservazioni e raccolta dati lungo un tratto del torrente Prino, vicino a Molini di Prelà, e ha successivamente ampliato le osservazioni ed elaborato alcuni dati  in laboratorio.

Negli ultimi due incontri tutti i docenti si sono cimentati in attività didattiche confrontandosi sia su tematiche e nuclei fondanti disciplinari da proporre in verticale, dalla scuola primaria alle superiori di secondo grado, sia su concetti da sviluppare nell’ambito di uno stesso livello di scuola.

Il corso si è concluso nella soddisfazione di tutti con una piacevolissima serata in pizzeria!

I molti riferimenti contenutistici offerti ai corsisti sono consultabili sul sito www.polotecnologicoimperiese.gov.it, nell’area docenti in basso a destra nel link ai documenti del corso “Ecologia dei corsi d’acqua”.
G. Battistin

Un weekend di scrittura en plein air negli scenari più suggestivi di Porto Maurizio
CORSO DI SCRITTURA CREATIVA CON E.SOTTILI

Il Liceo Classico, Scientifico e delle Scienze Applicate VIEUSSEUX di Imperia propone per la prima volta un corso di SCRITTURA CREATIVA EN PLEIN AIR sul PARASIO di Porto Maurizio, e tra le mura dell’antico CONVENTO DI SANTA CHIARA sabato e domenica 8-9 APRILE, per un totale di 14 ore valide per la FORMAZIONE DOCENTI. Il Liceo Vieusseux fornirà l’attestato.

MODULO ISCRIZIONE CORSO SCRITTURA

Il corso è rivolto a tutti i docenti, di ogni ordine e grado, ma anche a chi ama la scrittura, o a chi voglia conoscere meglio uno dei luoghi più suggestivi del Ponente: il PARASIO di Porto Maurizio.

Il laboratorio di scrittura sarà alternato alle uscite nel borgo, per catturare volti, luoghi e sensazioni.
Docente e guida lungo i percorsi della scrittura sarà ELEONORA SOTTILI, scrittrice e docente di scrittura creativa presso la SCUOLA HOLDEN di Torino.


MODULO ISCRIZIONE CORSO SCRITTURA
 

Sono previste anche due visite del PARASIO, grazie alla collaborazione dell’architetto CRISTINA TEALDI, docente di Teologia e Arte presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose
….e poi…
I partecipanti avranno l’opportunità di scrivere in un luogo mai aperto sino ad oggi a eventi di questo tipo: il MONASTERO DI SANTA CHIARA, fondato nel XIV sec., e abitato tuttora dalle monache Clarisse di clausura.

Scriveremo nella Sala della Lettura, che fu l’antico Oratorio della Confraternita Medievale di Santa Caterina d’Alessandria.
Grazie all’ospitalità delle suore avremo a nostra disposizione anche il Refettorio, per il pranzo.
Chi vorrà potrà usufruire delle antiche celle adibite a Foresteria, su offerta.
Costo del corso130 euro.

Il corso è pagabile con la CARTA DEL DOCENTE.

Per ogni altro tipo di pagamento, contattare la prof.ssa  EMANUELA ROTTA al numero 328-7896272

PROGRAMMA DETTAGLIATO:

SABATO 8 aprile
9.30- 10.30: Eleonora Sottili recupero della percezione e dell’immaginazione
10.30-11.30. visita del Parasio con l’architetto Cristina Tealdi : il Monastero di Santa Chiara, San Pietro e la cittadella Medievale
11.30 – 13 : Eleonora Sottili : zoomate e panoramiche
pausa pranzo 13-14.30
14.30- 18.00: Eleonora Sottili la descrizione dello spazio e del tempo: da Modiano a Paul Auster, da Tobias Wolff a Calvino
DOMENICA 9 aprile
9.00 – 10.30: Eleonora Sottili: Il personaggio: caratteristiche e storture. Il punto di vista
10.30 -11.30 visita del Parasio con l’architetto Cristina Tealdi: i palazzi successivi al XVII sec., il Duomo e la sua Piazza
11.30 – 13.00 : Eleonora Sottili: La voce del personaggio e il dialogo
pausa pranzo 13-14, nel Refettorio del Convento
14.00 – 16.00: Eleonora Sottili: Analisi e costruzione di una storia.

INGEGNERIA ELETTRICA UNIVERSITA' DI GENOVA
Orientamento universitario

Ingegneria Elettrica_web
Domani 10 Marzo 2017
il Prof. Stefano Massucco incontrerà dalle ore 11,30 alle ore 13,05
gli alunni delle classi 5BS e 4BS,4CS,4ASA in aula Dulbecco
per informare i nostri alunni sulle opportunita formative, sui piani di studi, sui progetti di ricerca del Corso di Laurea in Ingegneria Elettrica dell’Università di Genova.
Il progetto Orientamento del Liceo, curato e gestito dalla prof.ssa De Meo Raffaella, prevede nel mese di Marzo molte iniziative volte ad orientare i giovani sulla futura scelta universitaria.
IMPERIA,9 Marzo 2017
Il Docente Responsabile
PROF.SSA De Meo Raffaella

Progetto "Slow Countries" e "Uliveto della Pace"
Anche al Liceo si studia l’agricoltura

Il 22 febbraio dalle 11 alle 13, in Aula Dulbecco, si è tenuto il secondo appuntamento del progetto SLOW COUNTRIES,  varato quest’anno, che ha visto la compartecipazione della Regione Liguria unitamente alla Coldiretti.

Gli incontri sono stati organizzati dai nostri docenti Canali, Toribio e Vignolo, con il coordinamento di Alberto Brizio,  del Settore Ispettorato Agrario Regionale e del Dott. Dario Ferrari, coordinatore del progetto per conto della Coldiretti.

Sono intervenuti il Dott. Riccardo Jannone – Dirigente Settore Politiche Agricole e Autorità di Gestione del Piano di Sviluppo Regionale per l’agricoltura – Dipartimento Agricoltura, Turismo, Formazione e Lavoro della Regione Liguria. e la Dott.ssa Ignazia Allegro  – Funzionaria dell’Ispettorato Agrario Regionale. – Dipartimento Agricoltura, Turismo, Formazione e Lavoro della Regione Liguria.

Il progetto ha lo scopo di far conoscere agli alunni del nostro Istituto una realtà potenzialmente interessante per un futuro sbocco lavorativo ed ha l’ambizione di spiegare ai nostri giovani le dinamiche relative alla concessione di fondi per agevolare l’inizio di attività imprenditoriali agricole nel nostro territorio e dare una panoramica delle nuove figure professionali che interessano il settore tecnico agrario.

Gli alunni coinvolti, delle classi 4C,  4ASA e 4BSA infatti, attraverso incontri orientati con specialisti del settore, vengono  formati sulle dinamiche per diventare imprenditori agricoli, o per curare il marketing pubblicitario,  o le pratiche di import export dei prodotti agroalimentari.

Nello specifico, durante l’incontro che si è svolto  a cura del dottor Jannone e dei suoi tecnici, i ragazzi hanno conosciuto il  PSR (Piano di Sviluppo Regionale),  che permette a coloro che presentano domanda (entrando così nelle graduatorie di interesse) di ricevere un finanziamento a fondo perduto per far nascere un’azienda agro-alimentare. Sono stati informati sui passi necessari per ottimizzare la richiesta di fondi per le proprie iniziative aziendali, considerando la varietà delle proposte che l’Ufficio del Territorio si vede recapitare annualmente.

L’intervento si è chiuso con domande da parte degli allievi, mirate a  a conoscere nello specifico quali siano i prodotti che stanno avendo uno sviluppo realmente sostenibile sul territorio e a che livello la Liguria si ponga tra le regioni che beneficiano dell’interessamento per queste pratiche.

E’ dunque un’iniziativa estremamente proficua, che sta incontrando il gradimento degli alunni coinvolti, perché ha l’obiettivo di ampliare il ventaglio di scelte lavorative con cui essi potranno confrontarsi alla fine del quinquennio scolastico.

Si tratta di realtà che, ad una prima impressione, sembrerebbero avulse dalla rodata e apprezzata progettualità dell’Istituto, ma che a ben guardare si inseriscono in un settore dalle prospettive sempre più presenti e promettenti sul territorio.

Rientra in questa filosofia anche il progetto “Uliveto della Pace”, realizzato dal Liceo Vieusseux in collaborazione con Libera, CIA, USSM, Lega Coop, Cespim, Gruppo ecologico Partigiani della Val Prino.

L’iniziativa fa parte del progetto ‘Laboratori di cittadinanza’, promosso dal Miur e patrocinato dalla Prefettura di Imperia e prevede la restituzione alla cittadinanza di un uliveto donato alla Provincia e bisognoso di interventi di recupero.

L’uliveto sarà trasformato in un vero e proprio laboratorio di competenze  tecniche e scientifiche, con l’impianto di 60 diverse cultivar di ulivo.

A marzo, presso il Liceo Vieusseux , inizieranno gli interventi di formazione tenuti da esperti forniti dai partner, finalizzati al potenziamento delle conoscenze e delle competenze dei nostri allievi,  in campo sia scientifico che artistico-letterario.

Progetto "Adotta l'autore": incontro con il generale Pellegrini, collaboratore dei grandi giudici antimafia
I RAGAZZI DEL CLASSICO RICORDANO FALCONE INTERVISTANDO IL GENERALE PELLEGRINI

Venerdì 3 febbraio 2017, presso una nota libreria imperiese, all’interno del progetto “Adotta l’autore”, gli alunni della classe IIIA del Liceo Classico, coordinati dalla professoressa Alessandra Garibaldi, hanno intervistato il Generale Angiolo Pellegrini, che è stato uno dei massimi investigatori impegnati nella lotta alla mafia a Palermo  al tempo dei giudici Falcone e Borsellino.

Il Generale, scrittore del libro-documentario “Noi, gli uomini di Falcone”, ha intrattenuto un foltissimo uditorio testimoniando con calore le esperienze vissute a fianco dei due magistrati.
Notevole la partecipazione del pubblico che, nel silenzio più totale, ha ripercorso con la mente uno dei momenti più dolorosi della nostra storia recente.
I ragazzi hanno potuto dialogare a lungo con il Generale, rivolgendogli molte domande, che hanno dato vita ad un commovente dibattito.
Il Generale Pellegrini si è poi congedato dai ragazzi con un toccante ringraziamento e con l’invito ad essere sempre testimoni di valori positivi, sottolineando che la mafia non si combatte solo con i Carabinieri, ma con le persone che, ogni giorno, scelgono un percorso di giustizia, onestà e sincerità.